Resto al Sud: estesi gli incentivi commercio

Il Decreto-legge 10 settembre 2021, n. 121 convertito in Legge 9 novembre 2021, n. 156 art. 13 prevede l’estensione della Misura RESTO AL SUD Resto al Sud anche alle attività commerciali e alle isole minori del Centro-Nord.


In particolare, l’apertura al commercio consente di allargare in modo significativo il bacino dei potenziali beneficiari, come era già accaduto con l’estensione ai liberi professionisti.


Tale scelta costituisce un’ottima prospettiva nel segno della ripresa e della resilienza che caratterizza la delicata fase della ripartenza anche nel nostro territorio. Infatti si tratta di un concreto aiuto che serve a chi può e deve rimanere al Sud operando in un comparto precedentemente escluso. Un aiuto che fornisce una spinta efficace a garanzia di quelle risposte che il settore si attende e che si unisce agli altri strumenti già adottati o in fase di concretizzazione tesi a restituire slancio al mondo del commercio siciliano pesantemente fiaccato da un anno e mezzo di pandemia.


Sono agevolabili tutte le nuove iniziative imprenditoriali, ad esclusione di quelle relative all’agricoltura; ogni soggetto richiedente può ricevere un finanziamento massimo di 60 mila euro. Nel caso in cui la richiesta arrivi da più soggetti, già costituiti o costituendi, il finanziamento massimo è pari a 200 mila euro.


La Misura nasce per contrastare l’emorragia demografica che riguarda l’intero Paese e soprattutto le aree del Mezzogiorno. A volte ha anche contribuito al ritorno a casa di chi era già partito: si tratta per lo più di giovani preparati, per i quali si è investito in formazione, i quali poi cercano di trovare fortuna altrove.


In un territorio, come il nostro, in cui sia ha un tasso di disoccupazione ufficiale di oltre il 40% (senza contare tutti coloro che ormai non cercano più un lavoro, i cosiddetti “scoraggiati”), la Misura agevolativa costituisce una grande opportunità per tutti i giovani che vogliono avviare una nuova impresa, e realizzare così il loro sogno di avviare una nuova iniziativa imprenditoriale che possa costituire anche fonte di sostentamento economico.