Archivio per Categoria News

Avatar DiBCC San Giuseppe delle Madonie

Assemblea dei Soci BCC San Giuseppe delle Madonie, bilancio approvato e via libera alla nuova governance

Mercoledì 24 giugno l’Assemblea dei soci della BCC San Giuseppe delle Madonie ha approvato il bilancio d’esercizio 2019 ed eletto la nuova governance della Banca per il prossimo triennio. Assemblea che per almeno 2 ragioni può definirsi storica, la prima ragione è la partecipazione dei soci, avvenuta tramite il Rappresentante Designato , in base a quanto previsto dal Decreto Cura Italia, che ha comunque registrato una nutrita partecipazione dei Soci, superando con successo le incognite legate all’assemblea a distanza, utilizzata per la prima volta nella storia della Banca e del sistema del Credito Cooperativo, la seconda ragione è il cambio al vertice aziendale,  che dopo 39 anni vede avvicendarsi nella carica di Presidente l’Avv. Stefano Farinella con il Dott. Leonardo Gennaro già Presidente del collegio sindacale. L’assise si è svolta  nel pieno rispetto delle condizioni di sicurezza presso la sala meeting di Corso Paolo Agliata 149 ubicata nella sede sociale della Banca a Petralia Sottana.

Questi in sintesi i dati del bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2019 della BCC San Giuseppe delle Madonie: utile netto pari a Euro 668.606,48. Al 31 dicembre 2019, le masse complessivamente amministrate per conto della clientela – costituite dalla raccolta diretta, amministrata e dal risparmio gestito – ammontano a euro 218 mln, evidenziando un aumento di euro 12 mln su base annua . Il totale dei crediti verso la clientela si attesta a euro 172 milioni e fa registrare un aumento  di euro 40 milioni + rispetto a fine 2018. Gli impieghi verso la clientela (al netto, quindi, dei titoli obbligazionari), considerati al lordo delle rettifiche di valore complessive, al 31 dicembre 2019 si attestano ad euro 58 milioni con una variazione di -4,76 % rispetto a fine 2018. Il patrimonio netto contabile, inclusivo del risultato a fine esercizio, ammonta a euro 27,594 milioni. Inoltre la Banca presenta un rapporto tra capitale primario di classe 1 – CET1 – ed attività di rischio ponderate (CET 1 ratio) pari al 26,549%, %, ben al di sopra dei requisiti regolamentari, testimoniando la sana e prudente gestione di una banca solida al servizio della comunità. Il margine di intermediazione risulta in diminuzione del 2,55%, ma in misura meno accentuata rispetto a quella rilevata nel 1^ semestre del 2019 in cui tale riduzione era stata del 3,41%. 

GLI ORGANI SOCIALI

L’Assemblea, come detto, ha eletto il Dott. Leonardo Gennaro Presidente e confermato Croce Salvatore Scelfo Vice Presidente Vicario e Calogero Muscarella Vice Presidente non vicario. Cambio al vertice anche per quanto riguarda il Collegio Sindacale, Presidente dell’Organo di Controllo è stata eletta la Dott.ssa Maria Rita Orlando, avviando di fatto una nuova fase nella gestione della Banca.

Nel corso dell’Assemblea il Direttore Dott. Dario Di Vita prima e il neo eletto Presidente poi, hanno avuto parole di stima, apprezzamento e riconoscenza per l’Avv. Farinella sotto la cui guida nel corso di più di un ventennio l’attuale Banca di Credito Cooperativo San Giuseppe delle Madonie ha raggiunto risultati prestigiosi consolidando il proprio ruolo di riferimento per l’economia locale e non solo.

“Pur in un quadro congiunturale straordinario e imprevedibile, legato ad un’emergenza pandemica senza eguali, proseguiremo con fermezza a garantire il nostro apporto alle famiglie all’imprenditoria locale. L’impegno mio e di tutto il rinnovato Consiglio che rappresento, è quello di favorire e accompagnare la ripresa economica dei nostri Soci e dei nostri Clienti, potenziando l’impegno quotidiano al servizio delle famiglie e delle imprese, con uno sguardo costantemente rivolto alla efficienza e alla innovazione”. Sono state queste le prime parole del neo eletto presidente Dott. Gennaro.

Avatar DiBCC San Giuseppe delle Madonie

Emissione speciale BTP ITALIA | 18 – 21 maggio 2020

Il BTP Italia è un Titolo di Stato indicizzato al tasso di inflazione nazionale e pensato come strumento di protezione del risparmio dall’innalzamento dei prezzi.

La sua durata, nelle diverse emissioni, è stata da 4 a 8 anni, con cedole pagate semestralmente e capitale sempre garantito a scadenza, anche in caso di deflazione. Per questa emissione la durata è stata fissata a 5 anni.

Quali sono le novità di questa sedicesima emissione?

  • La nuova emissione BTP Italia è interamente destinata a finanziare le spese dell’emergenza Covid-19 e i provvedimenti per la ripresa economica dell’Italia e il sostegno a famiglie e imprese.
  • Per la prima volta è prevista una scadenza a 5 anni.
  • Il “premio fedeltà” è stato raddoppiato all’8 x mille del capitale investito. Come sempre il premio è riservato solo ai risparmiatori privati ovvero coloro che acquisteranno il 18, 19 o 20 maggio e che lo detengano fino a scadenza.
  • Con l’obiettivo di favorire la massima partecipazione e agevolare il lavoro degli intermediari finanziari in questo particolare periodo, per la prima volta non è prevista la facoltà di chiusura anticipata lasciando quindi tre intere giornate per le sottoscrizioni dei risparmiatori retail, il 18, il 19 e il 20 maggio.

Per il resto il Titolo conferma le sue caratteristiche.

  • Tasso reale annuo indicizzato all’inflazione nazionale
  • Floor di protezione sul capitale investito in caso di deflazione
  • Cedole semestrali
  • Capitale sempre garantito a scadenza
  • Tassazione agevolata sul capital gain come per tutti i Titoli di Stato al 12,5%
  • Nessuna commissione per chi acquista nei giorni di collocamento

Quali saranno i rendimenti previsti per chi sottoscrive previsti per questa emissione BTP Italia?

Il rendimento varia per ogni emissione: il tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito della sedicesima emissione del BTP Italia, al via da lunedì 18 maggio, è fissato all’1,40%. Il tasso definitivo sarà invece stabilito con successiva comunicazione all’apertura della quarta giornata di emissione, nella mattinata di giovedì 21 maggio e potrà essere confermato o rivisto al rialzo rispetto a quello oggi comunicato.

Le cedole come sempre saranno pagate ogni 6 mesi.

Il rendimento finale del BTP Italia di questa sedicesima emissione sarà dato dal tasso fissato il 21 maggio rivalutato, ovvero con l’aggiunta, del tasso di inflazione nazionale registrato per ogni semestre nei 5 anni di durata del titolo. Il tasso di inflazione di riferimento è l’indice FOI (Indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi).

Come fare per sottoscrivere il BTP Italia?

Il Titolo, oltre che in banca o presso l’ufficio postale dove si detiene un conto titoli, si può sottoscrivere anche direttamente online, attraverso il proprio home-banking se abilitato alla funzione di trading-online, senza quindi recarsi in filiale o presso gli uffici postali. Questa opportunità, da sempre caratteristica del BTP Italia, in ragione dell’emergenza in corso, risulta oggi particolarmente utile.

Il BTP Italia infatti viene collocato non tramite le solite aste, tramite piattaforma elettronica MOT di Borsa Italiana, con il supporto di quattro banche dealers: Banca Imi Spa, Bnp Paribas, Monte dei Paschi di Siena Capital Services Banca per le Imprese Spa e Unicredit Spa.

Il collocamento è articolato in due fasi dedicate a due diverse tipologie di sottoscrittori potenziali.

La Prima Fase si svolge in tre giornate da lunedì 18 maggio a mercoledì 20 maggio e, come di consueto, è riservata ai risparmiatori individuali e ad altri affini (mercato retail) e non prevede limiti o tetti all’emissione. Si potranno sottoscrivere titoli a partire da 1.000 euro.
Il codice ISIN del titolo per questa Prima Fase è IT0005410904.

La Seconda Fase, che si svolge giovedì 21 maggio, è riservata agli investitori istituzionali, per i quali il collocamento può prevedere un riparto, nel caso in cui il totale degli ordini ricevuti risulti superiore all’offerta finale stabilita dal MEF.

Tutti i dettagli della prossima emissione di BTP Italia sul Titolo pubblicati nella Scheda Informativa del Titolo.

Per ulteriori info clicca qui per accedere al sito del Mef!

Avatar DiBCC San Giuseppe delle Madonie

EMERGENZA CORONA VIRUS (COVID-19) – AVVISO CHIUSURA SPORTELLI

In conformità alle disposizioni del DPCM del 11 marzo 2020 si informa la clientela che:

  • con decorrenza 13 marzo 2020 e fino a nuova comunicazione, l’apertura al pubblico degli sportelli della BCC San Giuseppe delle Madonie è limitata solo alle ore antimeridiane (08:30 – 13:30) e secondo il seguente calendario (clicca per consultare il calendario);
  • l’attività bancaria è limitata ai soli servizi essenziali che non possono essere effettuati in autonomia tramite canali alternativi (ATM e Relaxbanking);
  • Richieste informazioni e consulenze saranno assicurati solo via mail o telefono;
  • L’accesso nei locali bancari sarà contigentato dal personale delle Agenzie per garantire il mantenimento delle distenze di sicurezza;
  • E’ altamente consigliato l’utilizzo di carte di debito e\o credito per le spese quotidiane.
Avatar DiBCC San Giuseppe delle Madonie

Inaugurazione nuovi locali agenzia di Castelbuono

Gentilissimi,

vi aspettiamo numerosi all’inaugurazione dei nuovi locali dell’agenzia di Castelbuono domenica 1 Marzo alle ore 16:00.

 

Non mancate!

Avatar DiBCC San Giuseppe delle Madonie

Guida alla Brexit – Cosa cambia

Di seguito un’utile guida da consultare per conoscere tutto ciò che la Brexit comporta per le persone fisiche e le persone giuridiche clienti della banca

Avatar DiBCC San Giuseppe delle Madonie

Inaugurazione nuovi locali Agenzia di Madonnuzza

Sono stati inaugurati domenica 15 dicembre, i nuovi locali della Agenzia di Madonnuzza della BCC San Giuseppe di Petralia (prossima Banca di Credito Cooperativo San Giuseppe delle Madonie)

Gli spazi della rinnovata filiale già sede storica tra le filiali della BCC, aprono in una nuova veste, che unisce tradizione e tecnologia. L’immobile sito in Via Repubblica 2 nella frazione Madonnuzza è concepito come uno spazio ampio, luminoso e soprattutto funzionale alle esigenze della clientela. Oltre a due casse tradizionali, sono presenti anche servizi automatizzati che consentono di effettuare h24 tutte le operazioni di cassa anche a Banca chiusa, nell’auspicio di soddisfare sempre di più la nostra clientela. La filiale è operativa al pubblico dalle ore 8.30 alle 13.15 e dalle ore 14.45 alle 15.45 dal lunedì al venerdì.