Assemblea dei Soci BCC San Giuseppe delle Madonie, bilancio approvato e via libera alla nuova governance

Avatar DiBCC San Giuseppe delle Madonie

Assemblea dei Soci BCC San Giuseppe delle Madonie, bilancio approvato e via libera alla nuova governance

Mercoledì 24 giugno l’Assemblea dei soci della BCC San Giuseppe delle Madonie ha approvato il bilancio d’esercizio 2019 ed eletto la nuova governance della Banca per il prossimo triennio. Assemblea che per almeno 2 ragioni può definirsi storica, la prima ragione è la partecipazione dei soci, avvenuta tramite il Rappresentante Designato , in base a quanto previsto dal Decreto Cura Italia, che ha comunque registrato una nutrita partecipazione dei Soci, superando con successo le incognite legate all’assemblea a distanza, utilizzata per la prima volta nella storia della Banca e del sistema del Credito Cooperativo, la seconda ragione è il cambio al vertice aziendale,  che dopo 39 anni vede avvicendarsi nella carica di Presidente l’Avv. Stefano Farinella con il Dott. Leonardo Gennaro già Presidente del collegio sindacale. L’assise si è svolta  nel pieno rispetto delle condizioni di sicurezza presso la sala meeting di Corso Paolo Agliata 149 ubicata nella sede sociale della Banca a Petralia Sottana.

Questi in sintesi i dati del bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2019 della BCC San Giuseppe delle Madonie: utile netto pari a Euro 668.606,48. Al 31 dicembre 2019, le masse complessivamente amministrate per conto della clientela – costituite dalla raccolta diretta, amministrata e dal risparmio gestito – ammontano a euro 218 mln, evidenziando un aumento di euro 12 mln su base annua . Il totale dei crediti verso la clientela si attesta a euro 172 milioni e fa registrare un aumento  di euro 40 milioni + rispetto a fine 2018. Gli impieghi verso la clientela (al netto, quindi, dei titoli obbligazionari), considerati al lordo delle rettifiche di valore complessive, al 31 dicembre 2019 si attestano ad euro 58 milioni con una variazione di -4,76 % rispetto a fine 2018. Il patrimonio netto contabile, inclusivo del risultato a fine esercizio, ammonta a euro 27,594 milioni. Inoltre la Banca presenta un rapporto tra capitale primario di classe 1 – CET1 – ed attività di rischio ponderate (CET 1 ratio) pari al 26,549%, %, ben al di sopra dei requisiti regolamentari, testimoniando la sana e prudente gestione di una banca solida al servizio della comunità. Il margine di intermediazione risulta in diminuzione del 2,55%, ma in misura meno accentuata rispetto a quella rilevata nel 1^ semestre del 2019 in cui tale riduzione era stata del 3,41%. 

GLI ORGANI SOCIALI

L’Assemblea, come detto, ha eletto il Dott. Leonardo Gennaro Presidente e confermato Croce Salvatore Scelfo Vice Presidente Vicario e Calogero Muscarella Vice Presidente non vicario. Cambio al vertice anche per quanto riguarda il Collegio Sindacale, Presidente dell’Organo di Controllo è stata eletta la Dott.ssa Maria Rita Orlando, avviando di fatto una nuova fase nella gestione della Banca.

Nel corso dell’Assemblea il Direttore Dott. Dario Di Vita prima e il neo eletto Presidente poi, hanno avuto parole di stima, apprezzamento e riconoscenza per l’Avv. Farinella sotto la cui guida nel corso di più di un ventennio l’attuale Banca di Credito Cooperativo San Giuseppe delle Madonie ha raggiunto risultati prestigiosi consolidando il proprio ruolo di riferimento per l’economia locale e non solo.

“Pur in un quadro congiunturale straordinario e imprevedibile, legato ad un’emergenza pandemica senza eguali, proseguiremo con fermezza a garantire il nostro apporto alle famiglie all’imprenditoria locale. L’impegno mio e di tutto il rinnovato Consiglio che rappresento, è quello di favorire e accompagnare la ripresa economica dei nostri Soci e dei nostri Clienti, potenziando l’impegno quotidiano al servizio delle famiglie e delle imprese, con uno sguardo costantemente rivolto alla efficienza e alla innovazione”. Sono state queste le prime parole del neo eletto presidente Dott. Gennaro.